Stitichezza da viaggio: Cause, sintomi e gestione

4 MINUTES

Capire la stitichezza da viaggio

Salonicco ti aspetta! Sole, panorami e souvlaki ti chiamano. Ma cosa succede se la tua vacanza da sogno viene ostacolata da un ospite indesiderato – la stitichezza? Non preoccuparti, caro viaggiatore, questo dilemma digestivo è un nemico comune per gli avventurieri. Come raccomanda il Dr. Christos Zavos, gastroenterologo ed epatologo certificato a Salonicco, in Grecia, è fondamentale comprendere le cause, i sintomi e le strategie di gestione della stitichezza da viaggio.

Cause della stitichezza da viaggio

  • Cambiamenti nella routine: Viaggiare spesso interrompe la routine quotidiana, inclusi orari dei pasti, modelli di sonno e livelli di attività fisica. Queste interruzioni possono colpire il sistema digestivo, portando alla stitichezza.
  • Cambiamenti dietetici: Durante il viaggio, le persone possono concedersi cibi sconosciuti, consumare meno fibre o bere meno acqua, fattori che contribuiscono alla stitichezza.
  • Disidratazione: Le alte temperature durante l’estate in Grecia causano un aumento della sudorazione che può portare alla disidratazione se gli individui non riescono a reintegrare adeguatamente i liquidi persi. La disidratazione può far sì che l’organismo prelevi acqua dal colon, portando a feci più dure e difficili da evacuare, contribuendo così alla stitichezza.
  • Accesso limitato al bagno: Che si viaggi in aereo, treno o macchina, l’accesso limitato ai servizi igienici può scoraggiare le persone dal rispondere al richiamo della natura, peggiorando ulteriormente la stitichezza.

Sintomi della stitichezza da viaggio

  • Evacuazioni intestinali poco frequenti: Uno dei principali sintomi della stitichezza da viaggio è avere meno movimenti intestinali del solito, in genere meno di tre volte a settimana.
  • Sforzo: Gli individui possono avere difficoltà a evacuare le feci, con conseguente sforzo durante i movimenti intestinali.
  • Feci dure o grumose: Le feci possono diventare secche, dure e difficili da evacuare, causando disagio e dolore.
  • Disagio addominale: La stitichezza può causare gonfiore addominale, crampi e disagio, rendendo l’esperienza di viaggio meno piacevole.

Strategie di gestione per la stitichezza da viaggio

  • Restare idratati: È essenziale bere molta acqua prima, durante e dopo il viaggio per prevenire la disidratazione e favorire la sana funzionalità intestinale.
  • Mantenere una dieta equilibrata: Durante il viaggio, cerca di includere nella tua dieta cibi ricchi di fibre come frutta (in particolare prugne e kiwi), verdura, cereali integrali e legumi per favorire movimenti intestinali regolari.
  • Rimedio con cibo familiare: Quando possibile, scegli pasti con ingredienti familiari che sai che non ti daranno fastidio allo stomaco.
  • Rimanere attivo: Svolgi attività fisica ogni volta che è possibile durante il viaggio, che si tratti di stretching durante un volo, brevi passeggiate durante le soste di riposo o esplorazione della tua destinazione a piedi.
  • Stabilire una routine: Nonostante le interruzioni del viaggio, cerca di mantenere un programma alimentare coerente e ritagliati del tempo per le pause bagno per favorire abitudini intestinali regolari. Prova a stabilire un programma regolare per andare in bagno, anche se inizialmente non ne senti il bisogno. Questo può aiutare ad addestrare il tuo intestino.
  • Valutare i lassativi: In alcuni casi, lassativi da banco o ammorbidenti delle feci possono essere necessari per alleviare la stitichezza durante il viaggio. Tuttavia, si consiglia di consultare un medico prima di utilizzare questi prodotti.
  • Potere dei probiotici: Valuta l’assunzione di un integratore probiotico giornaliero prima e durante il viaggio per promuovere batteri intestinali sani.

Farmaci da banco per la stitichezza da viaggio

Per alleviare la stitichezza, i farmaci da banco possono offrire sollievo. Come raccomandato dal Dr. Christos Zavos, gastroenterologo ed epatologo certificato, ecco alcuni farmaci da banco comunemente usati per gestire la stitichezza da viaggio:

  • Integratori di fibre:
    • Questi integratori, come psillio, metilcellulosa o destrina di frumento, aiutano ad ammorbidire le feci e favoriscono i movimenti intestinali regolari. Aumentano la massa delle feci, facilitandone l’eliminazione.
    • Ricordati di bere molta acqua quando assumi integratori di fibre per prevenire la disidratazione e massimizzare la loro efficacia.
  • Lassativi osmotici:
    • Questi lassativi, come polietilenglicole (PEG) o lattulosio, alleviano la stitichezza attirando acqua nel colon, ammorbidendo le feci e stimolando l’evacuazione intestinale.
    • Sono efficaci per alleviare la stitichezza occasionale, ma potrebbero impiegare uno o due giorni per agire, quindi è importante seguire le istruzioni.
  • Lassativi stimolanti:
    • Questi lassativi, come bisacoдил o senna, funzionano stimolando la contrazione dei muscoli intestinali, favorendo l’evacuazione.
    • Pur essendo efficaci per alleviare la stitichezza, è consigliabile usarli con cautela e solo per brevi periodi, poiché un uso prolungato può portare a dipendenza o disidratazione.
  • Agenti osmotici:
    • Questi agenti, come idrossido di magnesio o citrato di magnesio, alleviano la stitichezza attirando acqua nell’intestino, ammorbidendo le feci e stimolando l’evacuazione.
    • Vengono spesso usati per casi più gravi di stitichezza, ma è necessario utilizzarli con cautela perché un uso eccessivo può causare squilibri elettrolitici.

Considerazioni importanti:

  • Prima di usare qualsiasi farmaco da banco per la stitichezza da viaggio, leggi l’etichetta e segui le istruzioni relative al dosaggio consigliato.
  • Se soffri di condizioni mediche pregresse o stai assumendo altri farmaci, consulta il Dr. Zavos prima di ricorrere a rimedi da banco.
  • Sebbene i farmaci da banco possano offrire sollievo a breve termine dalla stitichezza da viaggio, è importante affrontare i fattori alimentari e di stile di vita alla base del problema per prevenirne la ricomparsa.

Quando consultare un medico:

Generalmente la stitichezza da viaggio non è grave, tuttavia è necessario rivolgersi a un medico se:

  • I sintomi durano più di 3-4 giorni.
  • Accusi forti dolori addominali o feci con sangue.
  • Hai febbre o vomito insieme alla stitichezza.

In conclusione:

La stitichezza da viaggio è un problema comune ma gestibile che molte persone possono sperimentare durante le loro avventure. Capendo le cause, riconoscendo i sintomi e adottando strategie di gestione proattive, i viaggiatori possono aiutare a prevenire e alleviare la stitichezza, garantendosi un viaggio più confortevole e piacevole.

Per un consiglio personalizzato e un consulto riguardo a problemi di salute gastrointestinale, si invitano i viaggiatori a contattare il Dr. Christos Zavos, gastroenterologo, tramite il modulo di contatto di peptiko.gr, chiamando ai numeri di telefono (+30)-6976596988 e (+30)-2311283833, o inviando un’email a czavos@ymail.com. Il tuo benessere digestivo è fondamentale, anche in viaggio.

Ricorda: restando idratato, mangiando cibi ricchi di fibre e mantenendo un po’ di movimento, puoi tenere a bada la stitichezza da viaggio e goderti un’avventura senza pensieri e senza intoppi nella splendida Salonicco!

Last update: 18 March 2024, 21:18

DR. CHRIS ZAVOS, MD, PHD, FEBGH

Gastroenterologist - Hepatologist, Thessaloniki

PhD at Medical School, Aristotle University of Thessaloniki, Greece

PGDip at Universitair Medisch Centrum Utrecht, The Netherlands

Ex President, Hellenic H. pylori & Microbiota Study Group